sabato 21 giugno 2008

GLI ALTRI LIBRI DI Paullina Simons

Continuo con la pubblicazione di altre notizie sui libri di Paullina.
Ricordo sempre che traduco dall'inglese quindi mi scuso per eventuali errori di traduzione o di interpretazione!!!

RED LEAVES

Nel campus di Dartimouth College New England, viene ritrovato il corpo nudo di una studentessa, congelato e rimasto circa nove giorni nascosto all'interno di un blocco di ghiaccio.
Fin da subito si pongono degli interrogativi:
perché nessuno aveva denunciato la scomparsa di Kristina?
perché i suoi migliori amici non avevano nemmeno provato a cercarla?
Spencer O'Malley, il detective di polizia incaricato della causa, comincia a indagare sulla morte di Kristina, ragazza vivace di cui si era invaghito proprio il giorno prima della sua morte.
Progressivamente scopre la verità della misteriosa e complessa vita di Kristina e ogni nuova rivelazione è sempre più sconvolgente.
In questo quadro inquietante risultano essere coinvolti anche gli amici di Kristina: Jim, Conni e Alberto. Sono dei ragazzi a cui la vita ha riservato molti privilegi: hanno potuto studiare e occasionalmente, anche dormito insieme. Dalle risposte alle domandi del detective si scopre una rete di segreti non ancora rivelati e gelosie.
La soluzione del giallo si avrà solo dopo tre anni quando si capisce anche il significato del titolo e così si scoprirà la scioccante verità che si nasconde dietro la sua morte.

Libro pubblicato nel 1997.

Sembra un bel giallo no?
Per ora esiste solo in lingua inglese! Volete leggere un estratto del libro in lingua originale: eccolo qui


Riferimenti:
http://www.paullinasimons.com/redleaves.htm
http://www.allreaders.com/Topics/Topic_610.asp
http://www.fantasticfiction.co.uk/s/paullina-simons/red-leaves.htm

1 commento:

Anonimo ha detto...

Sembra un bel giallo! Non pensavo che Paullina Simons scrivesse anche questo genere di romanzi. Una piacevole scoperta.

Ti piace il mio blog?

SONDAGGI SONDAGGI SONDAGGI SONDAGGI

consiglio fantasy: ROBERT JORDAN

"La Ruota del tempo gira e le Epoche si susseguono, lasciando ricordi che divengono leggenda;
la leggenda sbiadisce nel mito, ma anche il mito è ormai dimenticato, quando ritorna l'Epoca che lo vide nascere.
In un'Epoca chiamata da alcuni Epoca Terza, un'Epoca ancora a venire, un'Epoca da gran tempo trascorsa, il vento si alzò fra le colline.
Il vento non era l'inizio
Non c'è inizio né fine, al girare della Ruota del Tempo.Ma fu comunque un inizio."
La Ruota del Tempo - L'Occhio del mondo