mercoledì 18 aprile 2012

LENINGRADO IERI E OGGI

Vi propongo un'articolo con le rispettive foto che ho trovato su internet. Appena l'ho visto ho pensato a Tania e Shura, alla nostra Leningrado.


"Attraversando oggi le strade di Leningrado si fa fatica ad immaginarle sotto assedio, a meno di averle percorse e vissute di persona durante la Seconda Guerra Mondiale. Ma ricordare e riflettere su certi accadimenti è sempre importante e l'esperimento fotografico di Sergey Larenkov ci mette davanti ad un PRIMA e DOPO, che insieme assumono una valenza potente.
Ibridando le immagini del passato con quelle del presente, inserendo gli orrori e la distruzione della città dei primi anni quaranta nell'atmosfera metropolitana moderna, sovrapponendo la cronaca storica del bianco nero alla vivida attualità del colore, il fotografo russo ha creato un cortocircuito tra ieri e oggi, una sorta di spaccato temporale che pone l’oggi sotto una luce decisamente diversa."

Ecco l'album dedicato a LENINGRADO IERI E OGGI:






Alcune immagini mi hanno fatto venire i brividi.
Spero vi piacciano.

3 commenti:

laila ha detto...

Che bello questo post Crèmee!!!!
Immagini del passato splendidamente mescolate al presente,bello veramente bello!!!....e quando ho visto quelle persone che trainavano la slitta ho pensato a Tania,che su quella slitta ha trasportato la mamma al camposanto, e Shura su quella slitta ha trasportato il suo grande amore.Dio che bei ricordi!!!!

Jomax ha detto...

Che meravigliose immagini! Veramente un'idea geniale quella di unire passato e presente in questo modo, è da brivido.

the bronzy ha detto...

bellissima idea, ma triste allo stesso tempo...immaginare ciò ke realmente è stato. Io consiglierei di vedere un altro documentario visto su rai storia commovente chiamato San pietroburgo http://www.youtube.com/watch?v=V9X_AgzUtRIl'incrollabile meraviglioso

Ti piace il mio blog?

SONDAGGI SONDAGGI SONDAGGI SONDAGGI

consiglio fantasy: ROBERT JORDAN

"La Ruota del tempo gira e le Epoche si susseguono, lasciando ricordi che divengono leggenda;
la leggenda sbiadisce nel mito, ma anche il mito è ormai dimenticato, quando ritorna l'Epoca che lo vide nascere.
In un'Epoca chiamata da alcuni Epoca Terza, un'Epoca ancora a venire, un'Epoca da gran tempo trascorsa, il vento si alzò fra le colline.
Il vento non era l'inizio
Non c'è inizio né fine, al girare della Ruota del Tempo.Ma fu comunque un inizio."
La Ruota del Tempo - L'Occhio del mondo