martedì 3 luglio 2007

...DUE MONDI A CONFRONTO...



TUTTO è POSSIBILE...

NON CI DEVONO ESSERE PREGIUDIZI TRA IL MONDO FANTASY E IL ROMANZO D'AMORE....


GRAZIE FRATELLONE!!!!


Come sono arrivata a leggere il genere fantasy?
Leggete e capirete..

IL CAVALIERE D'INVERNO... da un punto di vista maschile:
""Che fatica!Una faticaccia poterlo leggere sino alla fine!!
Continuavo a dirmi: Una storia scritta da una donna per una donna, con tutte le emozioni che una donna vorrebbe trovare in maschio troppo mitizzato.
Non mi ero approcciato sin ora ad una lettura femminile, troppo pregiudizi su questi libri, soprattutto per me che provengo dal genere Fantasy.
Più si va avanti nella lettura più si capisce quanto l'universo femminile sia complesso da capire, quanto una donna sia imprevedibile nel suo agire e cosa se innamorata potrebbe fare per il suo uomo.
La storia ha come sfondo la guerra, non la descrive, si sa che è presente eppure non la si vede mai. Non aspettatevi descrizioni sui combattimenti o grandi imprese belliche descritte. Non sono riuscito ad immedesimarmi in nessun personaggio, non ce ne sono molti e l'unico di un certo spessore come Alexander è troppo mitizzato.
Riguardo al titolo ricordo che è una traduzione. La vera traduzione sarebbe stata il cavaliere di bronzo (The Bronze Hourseman) che è molto più significativo del titolo deciso da Sonzogno:I l cavaliere d'inverno, che non ha senso, anche perché le vicende iniziano in estate e la storia si sviluppa soprattutto in autunno.
Quello che ti spinge a proseguire la lettura e a non cedere è la mera curiosità di come andrà a finire, eppure anche qui la delusione non sarà poca.
Consigliato da mia sorella, che lo considera il suo libro preferito e ha creato anche un blog sull'argomento, quello che rimane alla fine e la contentezza e la gioia che prima o poi la mia sorellina leggerà come promesso L'Occhio del Mondo di Robert Jordan, il primo della Mia saga fantasy preferita.
E questo solo grazie a Paullina Simons e al suo CAVALIERE DI BRONZO, altrimenti non so proprio come l'avrei convinta!!
""



IL RESTO DELLA STORIA:

TUTTO INIZIO' COSI':



"Tra tutte le saghe fantasy lette, ci sarà qualcuna che vi avrà colpito più delle altre?
Quante volte l'avete consigliata eppure pochi o nessuno vi ha dato retta?
Mi è capitato anche a me con Robert Jordan e la sua "Ruota del Tempo", letto con entusiasmo e consigliato a più gente possibile.
Quando consiglio un libro a qualcuno spero sempre che questi provi il mio stesso piacere nella lettura,eppure con tutti i metodi provati nessuno mi ha dato retta.
Vuoi per la saga troppo grande, vuoi per il costo, vuoi perchè gentilmente l'interessato mi risponde che non è il genere preferito.
Ho raggiunto anche una certa abilità a riguardo, tirando in ballo il New York Times Best Beller List o accennando alla biografia dell'autore.

Crying or Very sad Crying or Very sad Eppure niente! Crying or Very sad Crying or Very sad

E regalarlo?
Su questo punto, un conto è regalare un libro desiderato, altrimenti è sempre una forzatura, perchè comunque è come se imponessi all'interessato di leggerlo (per queste cose ci sono le biblioteche).

Quindi come fare?
La mia sorellina ama i libri stile Guerra Pace, tra i quali il suo preferito è un certo ''Cavaliere di Bronzo'' (Cavaliere d'Inverno) di Paullina Simons.
E' difficile avere un proprio libro preferito.
Per me sono diversi e di solito dipende dal momento in cui la domanda viene posta, ma per lei questo
è IL suo preferito.
Preferito quanto?
Per leggerselo più volte (con relativi pacchetti di fazzoletti al seguito), aver creato sull'argomento un blog e fondato un gruppo di lettura...giudicate voi?
Immaginate di chiedere a qualcuno di "provare" a leggere Jordan sapendo che annovera negli ultimi dieci libri letti titoli come:
Il cavaliere d'inverno(x3),Tatiana Alexander(X3),P.S. I love you, Se tu mi vedessi ora, Un posto chiamato qui, I passi dell'amore, la figlia francese...
Insomma di tutt'altro tipo:!:
Inoltre col tempo lei si era creata un certo pregiudizio sul genere....pregiudizio da me gentilmente contraccambiato verso il SUO libro e simili.
Che fare?Se vuoi far leggere devi leggere! Ho convinto la sorellina in una sorta di patto:
"che ne dici se leggessi il tuo cavaliere d'inverno per l'occhio del mondo?"

Lei
ha aggiunto, da brava mercante qual'è, visto che le pagine non combaciavano, il libro i "Passi dell'amore" di Nicholas Spark.

Ho letto con piacere i libri proposti e ho confidato nella forza trainante di Jordan.
Così lei sta marciando spedita e a breve inizierà il terzo libro della Saga.
Ed ora eccomi qui che posto entusiasto tornando da un'interminabile discussione su saidin, saidar, la ruota, gli stedding, l'airone, il drago ... e scopro che è supercuriosa e da donna qual'è vuole sapere chi cavolo è la misteriosa SELENE."




ecco questa è la storia del patto di lettura e di come mi sono appassionata al mondo fantasy!!



10 commenti:

Anonimo ha detto...

...e aggiungo:

"[...]

Tra tutte le saghe fantasy lette, ci sarà qualcuna che vi avrà colpito più delle altre?
Quante volte l'avete consigliata eppure pochi o nessuno vi ha dato retta?
Mi è capitato anche a me con Robert Jordan e la sua "Ruota del Tempo", letto con entusiasmo e consigliato a più gente possibile.
Quando consiglio un libro a qualcuno spero sempre che questi provi il mio stesso piacere nella lettura,eppure con tutti i metodi provati nessuno mi ha dato retta.
Vuoi per la saga troppo grande, vuoi per il costo, vuoi perchè gentilmente l'interessato mi risponde che non è il genere preferito.
Ho raggiunto anche una certa abilità a riguardo, tirando in ballo il New York Times Best Beller List o accennando alla biografia dell'autore.

Crying or Very sad Crying or Very sad Eppure niente! Crying or Very sad Crying or Very sad

E regalarlo? Su questo punto, un conto è regalare un libro desiderato, altrimenti è sempre una forzatura, perchè comunque è come se imponessi all'interessato di leggerlo (per queste cose ci sono le biblioteche).
Schopenhauer nell'arte di insultare dice che quando si compra un libro non si compra mai il tempo per leggerlo? Aggiungo e quando lo si regala?


Quindi come fare?
La mia sorellina ama i libri stile Guerra Pace, tra i quali il suo preferito è un certo ''Cavaliere di Bronzo'' (Cavaliere d'Inverno) di Paullina Simons.
E' difficile avere un proprio libro preferito. Per me sono diversi e di solito dipende dal momento in cui la domanda viene posta, ma per lei questo è IL suo preferito.
Preferito quanto? Per leggerselo più volte (con relativi pacchetti di fazzoletti al seguito), aver creato sull'argomento un blog e fondato un gruppo di lettura...giudicate voi?
Immaginate di chiedere a qualcuno di "provare" a leggere Jordan sapendo che annovera negli ultimi dieci libri letti titoli come:
Il cavaliere d'inverno(x3),Tatiana Alexander(X3),P.S. I love you, Se tu mi vedessi ora, Un posto chiamato qui, I passi dell'amore, la figlia francese...
Insomma di tutt'altro tipo:!:
Inoltre col tempo lei si era creata un certo pregiudizio sul genere....pregiudizio da me gentilmente contraccambiato verso il SUO libro e simili.

Che fare?Se vuoi far leggere devi leggere! Ho convinto la sorellina in una sorta di patto:

"che ne dici se leggessi il tuo cavaliere d'inverno per l'occhio del mondo?"

Lei ha aggiunto, da brava mercante qual'è, visto che le pagine non combaciavano, il libro i "Passi dell'amore" di Nicholas Spark.

Ho letto con piacere i libri proposti e ho confidato nella forza trainante di Jordan. Così lei sta marciando spedita e a breve inizierà il terzo libro della Saga.
Ed ora eccomi qui che posto entusiasto tornando da un'interminabile discussione su saidin, saidar, la ruota, gli stedding, l'airone, il drago ... e scopro che è supercuriosa e da donna qual'è vuole sapere chi cavolo è la misteriosa SELENE."

Taty ha detto...

Nn ho mai letto Jordan.. ma lo farò Crème... ;) un' altra cosa Crème... hai letto Guerra e Pace?? io si...;) Un altra piccola domandina... Tuo fratello quindi adesso è appassionato del Cavaliere??? ;)

Jaja ha detto...

Mi piacciono i patti di lettura! Anche se non sempre mi riescono...
Ad ogni modo Crème, continua nella tua missione per far convertire più gente possibile alle vicende di Tatia e Shura!

Crème Brulée ha detto...

Robert Jordan è per me un vero mito, scrive fantasy in modo delizioso! Racconta di un drago rinato, e un mondo dove il potere è diviso con le donne...le donne fantasy con il potere..
Sono 12 libri..un po' lunghetti...dalle 600 a 1000 pagine a libro! L'autore è morto prima di vedere compiuta la sua opera, ma ha lasciato commenti, scritti, note, video e ora in base a questo materiale stanno completando il dodicesimo libro!
:)
Mio fratello...non dico appassionato, ma vede il cavaliere d'inverno in modo obiettivo! Ti dico solo che tra breve comincerà a leggere il secondo libro!

Crème Brulée ha detto...

si si Jaja, io continuo in questo modo! Per ora tutti i miei amici hanno stretto con me questo patto!
:)
:) è divertente pensare che degli omini grandi e grossi si sono prestati a questa mia richiesta!

DARKinside ha detto...

allora premetto col dire che sono una persona molto obiettiva e che non amo le divisioni tra LIBBRI DA DONNA E LIBRI DA UOMO! certo che gli Harmony sono troppo esagerati come anche i libri di Moccia fatti apposta per le teenager (odiosi) ma io sono un maschio e ho visto nel cavaliere d'inverno la storia narrata di un amore impossibile tra 2 persone durante la 2a guerra mondiale e ti dico anche che amo libri come il signore degli anelli e terry brooks etc etc...io sono un lettore! non datemi storie troppo superficiali e scontate come ripeto gli harmony o fesserie del genere perchè non ne leggerò mai,ma io sono una macchinetta! amo leggere libri su libri senza distinzione di razza! e non mi stupirei tanto se un ragazzo si appassiona di un libro come il cavaliere d'inverno...certo è letto da una percentuale femminile esagerata eh! (anche se condivivdo la critica circa il cambiamento del titolo)--- :) solo quella però! tutto il resto no! :)

DARKinside ha detto...

basti pensare che il cavaliere d'inverno me lo ha fatto conoscere mia suocera! ahahah

DARKinside ha detto...

"Una storia scritta da una donna per una donna"...forse questa è una delle affermazzioni che condivido di meno! io sono maschio, mi sento maschio e l'aver letto questo libro non mi ha fatto pensare che fosse una storia per sole ragazze...beh sicuramente molto piu accessibile a loro perchè piu propense all'essere dolci, ma sicuramente non una storia tutta rosa!

Crème Brulée ha detto...

ciao Dark!

Devi interpretare il commento come un crescendo..credo che all'inizio ovviamente non conoscendo il genere il primo pensiero che potrebbe venire a chi non ha mai letto un libro come questo sia quello di pensare che forse è scritto per le donne...ma io credo che poi come si legge l'autore del commento sia riuscito a superare questo pregiudizio e questa per me è già una bella conquista! :)

Certo che chi viene dal mondo di Terry Brooks può rimanere stordito dall'intensità del libro! :)
Poi ha fatto delle critiche che alcuni hanno anche condiviso, certo non io! :) ma questo è il bello...discutere animatamente su Tania e Shura, chissà se Paullina se lo immagina che noi discutiamo animatamente dei suoi libri!! :)

Per il resto spero che l'interessato risponda lui direttamente... :)

DARKinside ha detto...

eh già! chissà...cmq hai ragione...è bello fare delle discussioni costruttive, dei confronti... aiutano secondo me a capire meglio come viene visto il cavaliere d'inverno attraverso gli occhi di altre persone!! si...spero di riuscire a confrontarmi anche con tuo fratello un giorno...chissà magari grazie a voi scoprirò un altro autore fantasy che mi stravolgerà!

Ti piace il mio blog?

SONDAGGI SONDAGGI SONDAGGI SONDAGGI

consiglio fantasy: ROBERT JORDAN

"La Ruota del tempo gira e le Epoche si susseguono, lasciando ricordi che divengono leggenda;
la leggenda sbiadisce nel mito, ma anche il mito è ormai dimenticato, quando ritorna l'Epoca che lo vide nascere.
In un'Epoca chiamata da alcuni Epoca Terza, un'Epoca ancora a venire, un'Epoca da gran tempo trascorsa, il vento si alzò fra le colline.
Il vento non era l'inizio
Non c'è inizio né fine, al girare della Ruota del Tempo.Ma fu comunque un inizio."
La Ruota del Tempo - L'Occhio del mondo